3768 visitatori in 24 ore
 137 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Antonio Terracciano

Sono un ex insegnante di scuola media (di francese) , e vivo nella cittadina in cui sono nato (a quindici chilometri a nord-est di Napoli) . Da giovane scrissi un centinaio di poesie (quasi tutte adesso da buttare) in versi liberi (e qualcuna anche quasi ermetica) , ma poi, dopo un letargo poetico ... (continua)


Antonio Terracciano
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Nel battere di ciglia (05/05/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il cassino (14/09/2018)

Antonio Terracciano vi propone:
 Sulla maldicenza (02/06/2018)
 L’onda (23/06/2012)
 Il rimprovero (03/01/2015)

La poesia più letta:
 
Sexy (25/10/2009, 13861 letture)

Leggi la biografia di Antonio Terracciano!

Leggi i 943 commenti di Antonio Terracciano


Leggi i racconti di Antonio Terracciano


Autore del giorno
 il giorno 04/02/2018
 il giorno 28/11/2012
 il giorno 22/11/2010
 il giorno 04/08/2010
 il giorno 04/03/2010

Autore del mese
 il mese 01/06/2015

Antonio Terracciano
ti consiglia questi autori:
Luciano Tarabella
 poeta per te zaza
ex Lorenzo Crocetti

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Antonio Terracciano? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Antonio Terracciano in rete:
Invia un messaggio privato a Antonio Terracciano.


Antonio Terracciano pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Voglio sentirmi dire tu sei mia

Dello scorrere di una vita, in queste poesie erotiche l’autrice raccoglie e lega i momenti pervasi dall’amore o (leggi...)
€ 2,99


Considerazione dell'autore
«Limitandomi all’importanza della forma in poesia, in questi giorni, in cui ho finito di leggere, dopo tantissimi anni, "Per una storia della ricerca linguistica", di Tristano Bolelli, ed. Morano, Napoli, 1965 (libro di cui avevo usato, a suo tempo, solo le poche parti riguardanti un esame universitario), mi sono imbattuto, alle ultime pagine, in una conferenza tenuta a Roma dal grande studioso viennese di linguistica e di letteratura Leo Spitzer nel 1960, l’anno della sua morte. Avendo contemporaneamente quelle due grandi passioni (la struttura delle lingue e i contenuti delle opere letterarie), Spitzer forse non poteva che pronunciarsi così (lo si legge a pag. 582 del libro citato): "Il critico che si volge da un ‘che’ creativo misterioso intuìto da lui nel poeta all’’hic et nunc’ dell’opera oggettiva, diventa egli stesso più razionale. E il ‘raziocinio freddo del critico‘, che per mia gioia Pasolini rileva in me, corrisponde sicuramente a una simile disposizione nell’artista della parola, il poeta, il quale è anche un artefice, che ci fa piangere coi suoi versi, ma non ha dimenticato di contare le sillabe. "»
Inserita il 24/07/2018  

Antonio Terracciano

La forma

Riflessioni
L’uomo creò la forma, l’etichetta,
per la parvenza dar di verità
a quello che la mente sua discetta,
mettendo al bando tante avversità.

La forma sembra perfida ricetta
per far tacere le diversità,
rendendo abominevole, reietta,
ogni non contemplata libertà.

(Ma in un mondo nel quale provvisorie
sono tutte le varie concezioni,
la forma forse, senza tante storie,

con le sue artificiali convenzioni
traccia una strada in cui non aleatorie
appaiono le nostre vane azioni.)



Antonio Terracciano 25/02/2018 00:32| 3| 210

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


 
Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«La forma è sostanza, soprattutto in campo estetico. Esempio: si può discutere a lungo sul contenuto di una poesia, ma immediatamente, in una sorta di percezione gestaltica, si avverte se la poesia è bella o no, o almeno se piace... e ciò è dovuto alla sua forma, all’impatto immediato. Anche per l’arte è così, almeno sino all’arte moderna informale e concettuale. Per l’etica il discorso si fa forse più leggermente complicato, dato l’ipocrita disprezzo per le apparenze e il timore reverenziale della verità (ma poi cos’è la verità), ma come scriveva Oscar Wilde: "Solo chi è superficiale non giudica dalle apparenze." Quindi viva la forma! E il poeta Terracciano di forma se ne intende scrivendo precisamente in endecasillabi e rime!
Bellissima!»
Club Scriverecarla vercelli (26/02/2018) Modifica questo commento

«La "forma" di come è fatta questa poesia, io che sono un bravo incolto, ho dovuto impiegare una buona mezz’ora, per carpirne il vero significato. Scritta da una mente acuta, con filosofia e genialità, me la rileggerò ancora per acquistare un poco di cultura. Dieci e lode è poco. Antonio»
gabriele vacca (26/02/2018) Modifica questo commento

«Un perfetto sonetto in endecasillabi ed espresso nella classica forma inscincibile del sonetto (quanti ne vedo chiamati sonetti e che non seguono affatto le regole metriche fisse dello stesso), ove viene rappresentata una verità filosofico- psicologica, tipica nelle espressioni liriche di questo autore, che mai si perde nell’insipienza e nella banalità.»
ex Lorenzo Crocetti (25/02/2018) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Sonetto dalla perfezione stilistica (Alberto De Matteis)

smiley E di contenuto sf. (Alberto De Matteis)

smiley Pregevole sempre il tuo portare (Dorella Dignola)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Riflessioni
I grandi pensatori
Tappeti
L’idealizzazione
Il bene e il male
Sulla maldicenza
Follie poetiche
A integrazione di Pirandello
Nome e cognome
La forma
I veri motivi, sovente
Il sogno
Che cosa fa il poeta
L’ardua condivisione dei ricordi
Boxe
Sui poeti mancati
Il saggio
Considerazione sulla poesia giapponese
L’ "anima"
Quando il gioco si fa duro
Alti e bassi
Il cervello umano
Un parallelismo
Derivata da Montale
Come la scuola uccide la poesia
Auspicio
Al lettore
Sul rischio dell’imitazione
Perché le donne vivono più degli uomini
Salvataggio di una poesia
Sul "pari" di Pascal
Poesia e religione
Ulissipona
Sull’ironia
La meno ingombrante delle arti
Chiavi di lettura
Il bello
Leggendo un po’ di psicoanalisi
Pirandelliana
"O poeta é um fingidor"
Vita e (è) morte
Sui ricordi
Niente di eccezionale
Bazlen
I personali significati delle parole
Totem
Come possono nascere i ricordi
Sonetto della poesia libera e bella
Il regalo
L’empatia
Le rimozioni
Provvisorie verità
Tabù
La pagliuzza e la trave
Sorti di città e di uomini
Utile consiglio a un poeta esordiente
La prima impressione
I poeti leggono poche poesie
Il microcosmo del poeta
Tout se tient
Compensazioni
Con le molle
Inaffidabilità degli ortonimi
Lo specchio psicoanalitico
Viva Ungaretti!
Il vecchio e (è) il nuovo
Il bambino e l’acqua sporca
Commercium interruptum
Compartimenti stagni
La difficile ammissione della propria ignoranza
Nerone?
Il cavallo di battaglia
Carte scompigliate
Tangenti
Fantasmi
L’indifferenza
Traduttore, traditore
Sotto le apparenze
Anacronismi dei nomi
Le costrizioni
La strategia del gatto
Vespucci
Déjà dit
Insufficienza del linguaggio
Lettera ai bambini abortiti
Aprir bocca
Pillole poetiche
Poesie condivise
Poesie atletiche
Sainte- Beuve
Precarietà dell’anima
I tre tempi
Circolo
La (s) fortuna di Baudelaire
O que tem o poeta
Poeta come sarto
Convenienza del "ni"
La fiducia
I possedimenti del bambino
Regina del Mediterraneo (occidentale)
La perfezione del bicchiere
Piazzolla e Pugliese
Il muro
Sul (sor) riso
Poggioreale
Dove s’annida la poesia
Tante spine per una rosa
Bilocazione
L’apparente paradosso del poeta
In medio stat virtus
Sifr
Au- delà de cette limite
L’arte
Tappa di montagna
Viaggi nel tempo
Se fossimo sempre poeti
Nel mare della letteratura
Il beffardo regalo del Tempo
Irradiazione
La bellezza poetica
La vita
Beati i poveri di spirito
Il libero pensiero
Bambini e innamorati
Sottraendo
Chi è causa del suo mal
Il paradosso delle (belle) poesie d’amore
Souvenir
La menzogna
Legami e legami
Onnipotente, onnipresente, onnisciente
Nuove abitudini
Chi ben comincia
A bada
Richieste improprie
Sopra una poesia scomparsa
L’ideale
Un perché della rima
Scompartimenti
L’egoismo
La qualità
Bruschi epiloghi
Cosa rimane?
Musica, poesia, matematica
L’illusione delle scoperte
Amate parentesi
Droga e poesia
La verità
Calcio e poesia
Sofferenze
L’agnello e (è) il lupo
Poesia e psicoanalisi
Fare ed essere
Farfalle, dita, poesie
La tua scala
Antologia poetica
Il consiglio
Poeti informatici
Cupido
Supremazia della forma
I versi inquieti
Noi, poeti
Erotico e pornografico
Utilità del poetare
Un segreto
Termosifoni
Considerazione sull’Ermetismo
Sic transit
Miniera di ricordi
Perché i ragazzi studiano poesie?
L’oasi dei poeti
Uno molteplice
Erba verde
Il troppo stroppia
Silenzio d’oro
Quella penna
Bergotte
Antichi popoli
La gatta e il lardo
Scarpe
Eros
Portoghesi
Mimesi
Domani argentato
I bei sogni
Lingua menzognera
Destinatari dell’arte
L’imitazione: limitazione
Bossa nova
Fado
Jazz
To know and not to know
Balliamo su un campo minato
Homo faber
Lettori scrittori
Tempo come pioggia
Rime come binari
Il granello
Ricordi come nuvole
Poesie in viaggio
Elogio dell’Artificiale
Un altro giorno nasce
L’indole
Il dio dei poeti

Tutte le poesie



Antonio Terracciano
 I suoi 76 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Originale discorso di un cittadino illuminato (10/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Ponti (22/08/2018)

Una proposta:
 
Ponti (22/08/2018)

Il racconto più letto:
 
La moglie, l'amante e la prostituta (Tre lingue) (08/03/2011, 1714 letture)


 Le poesie di Antonio Terracciano



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it