3644 visitatori in 24 ore
 203 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro

Antonio Terracciano

Sono un ex insegnante di scuola media (di francese) , e vivo nella cittadina in cui sono nato (a quindici chilometri a nord-est di Napoli) . Da giovane scrissi un centinaio di poesie (quasi tutte adesso da buttare) in versi liberi (e qualcuna anche quasi ermetica) , ma poi, dopo un letargo poetico ... (continua)


Antonio Terracciano
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Nel battere di ciglia (05/05/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il (troppo piccolo) nocciolo di Napoli (18/05/2019)

Antonio Terracciano vi propone:
 Sebastianesimo (05/02/2019)
 Il leccapiedi (20/01/2019)
 Judo (12/01/2019)

La poesia più letta:
 
Sexy (25/10/2009, 14467 letture)

Leggi la biografia di Antonio Terracciano!

Leggi i 979 commenti di Antonio Terracciano


Leggi i racconti di Antonio Terracciano


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore del mese
 il mese 01/06/2015

Antonio Terracciano
ti consiglia questi autori:
Luciano Tarabella
ex Lorenzo Crocetti
 sergio garbellini
 Gerardo Cianfarani
 Amara

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Antonio Terracciano? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Antonio Terracciano in rete:
Invia un messaggio privato a Antonio Terracciano.


Antonio Terracciano pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com



L'ebook del giorno

La morte di Ivan Ilijc

La morte di Ivan Il'ic è una delle opere più celebrate di Tolstoj, influenzata dalla crisi spirituale dell'autore, che (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Tutto sommato, nella prima metà dell’Ottocento (ai tempi di Rossini e di Leopardi) Napoli poteva ancora (dopo gli splendori del pensiero del tardo Settecento, culminati nella sfortunata esperienza della Repubblica Partenopea) essere considerata la Parigi d’Italia. Ma c’erano non poche differenze. Stendhal, ad esempio, nel suo "Rome, Florence, Naples", scriveva (nel 1817) che "Napoli è la sola capitale d’Italia; tutte le altre grandi città sono delle Lione rinforzate. " Però a Napoli "c’è più vivacità e soprattutto più chiasso; spesso la conversazione è talmente stridula che mi fanno male le orecchie. " Oppure: "A Napoli un qualunque duca che non ha neppure mille scudi di rendita mi sgomita con insolenza, a causa delle sue otto o dieci onorificenze. A Milano, persone che possiedono due o tre milioni si scansano per farmi sedere. " Oppure ancora lo scrittore francese si intratteneva sul più famoso avvocato di Napoli di allora, don Nardo: schiavo della superstizione, aveva, nella sua anticamera, un "corno di bue immenso, di circa dieci piedi di altezza. " Sono passati duecento anni da allora, e Napoli non ha più quell’importanza, sia pure un po’ criticata da Stendhal (come, del resto, non l’ha più Parigi...) Per quanto riguarda, infine, la pur sbiadita origine celtica, non la si può certo acquisire: è innata, e i Napoletani veraci, salvo rarissime eccezioni, non ce l’hanno, mentre in quasi tutti i Marchigiani del nord (da Senigallia - "Sena gallica" - in su) essa è presente.»
Inserita il 07/12/2018  

Antonio Terracciano

Tre Semipesaresi a Napoli (sognando Parigi)

Sociale
Il primo fu Rossini: bene o male,
nonostante dissidi e incomprensioni,
riuscì a trarre profitto da quel suo
provvisorio installarsi nella meta
davvero tanto ambita da chi musica
allora componeva; le sue mire
però poi si rivolsero a città
più evoluta del tempo, ed a Parigi,
venerato, trascorse gli ultimi anni.

Vent’anni dopo, Giacomo ritenne,
da amico un po’ cialtrone consigliato,
più adeguata alle sue sublimi doti
la città del Vesuvio, la metropoli
che fascino (fallace) esercitava
su chi da assai lontano la vedeva.
Cadde dalla padella nella brace:
gli insegnò la realtà, in breve tempo,
che è Napoli amichevole davvero
soltanto con chi accetta come lei
di comportarsi, e che non lascia spazi
a chi la pensa un po’ diversamente,
concetto elaborando stravagante
dell’accoglienza e dell’integrazione.
A Parigi anche a lui andar sarebbe
piaciuto: se n’accorse troppo tardi,
quando il denaro e quando la salute
scarseggiavano, e compiere quel viaggio
era ormai diventato solo un sogno.

E il terzo sono io, che a differenza
degli illustri due Semipesaresi,
da nascita so bene quanto arduo
è a Napoli trovare comprensione,
stima, amicizia vera, quando parte
della nostra persona esce dai canoni
della città famosa in tutto il mondo,
quando il pensiero si fa originale
e più non segue il gregge, quando altri
sono i pregi e i difetti ch’esso coglie
in mille e mille cose sulla terra.

Sarà, può darsi, quell’antica origine,
indipendente, fiera, ancora gallica,
pur sbiaditasi alquanto lungo i secoli,
che porta tutti i Semipesaresi
a sognare Parigi come patria
ideale in cui prima o poi approdare
(forse, chissà, sarebbe stato meglio
pure per me andarci ad abitare) .



Club Scrivere Antonio Terracciano 07/09/2018 12:28| 1| 267

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Oltre a me (ho scritto altre volte che sono pesarese dal lato materno), mi sono permesso di considerare "semipesaresi" anche Gioacchino Rossini (pur essendo nato a Pesaro, aveva il padre romagnolo e la madre urbinate) e Giacomo Leopardi (del quale sia il padre che la madre vantavano robuste e non remote ascendenze pesaresi, e che in una delle sue ultime lettere si mostrava praticamente pentito di essersi trasferito a Napoli anziché a Parigi; il suo amico "cialtrone" è il Ranieri) .»

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«...Come si scrive "semipesarese" in francese? ... se fossi andato a Paris avresti scritto in francese... guarda è meglio che tu sia rimasto qui in Italia... toglimi una curiosità...nella lingua francese la composizione in endecasillabi è così tortuosa come in italiano? ...però, a pensarci bene... Parigi val bene una messa… L’état c’est moi!»
romeo cantoni (07/09/2018) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley poesia... (Antonella B antoequi)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione


Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it